Dopo la Barcelona Bridal Fashion Week, una sfilata durata ben 4 giorni, sono ben chiari quali saranno i trend sposa per il prossimo 2019.

Durante l’evento sono emersi, oltre a tulle, organza, strascichi, pizzo accessori vari, anche bouquet da sposa particolari.

Per il 2019 diventeranno ancora più solidi i trend che si sono affacciati timidamente nel 2018. Eco sostenibilità è la parola chiave per il settore wedding: dai tessuti agli accessori, ma senza rinunciare alla femminilità.

Senza dubbio il bouquet di fiori di campo è il pezzo di punta attorno al quale ruota anche l’organizzazione degli addobbi floreali del matrimonio per la moda wedding del 2019.

Il bouquet: la prima cosa da scegliere per un matrimonio trendy

Attorno a questo elemento vengono, molto spesso, abbinati acconciature, occhiello per lo sposo, addobbi floreali e i bouquet delle damigelle.

Deve quindi essere un piccolo capolavoro il bouquet, un qualcosa che trasudi eleganza e fascino. Ma bisogna fare attenzione a sceglierlo, specie se si vuole rimanere in linea con l’ultimo trend che vuole una scelta eco sostenibile e, quindi, un bouquet di meravigliosi fiori finti che possono essere arricchiti con particolari che mettano in evidenza lo stile dell’intero matrimonio.

Per il prossimo 2019 trovano ampio spazio le ortensie e le peonie, fiori tra i più delicati che, con il linguaggio dei fiori, comunicano che l’amore degli sposi è puro.

Ma non finisce con la scelta dei fiori la realizzazione del bouquet di fiori finti. Oltre a questo, vanno rispettate le linee dell’abito da sposa e l’intero stile della cerimonia. Ciò può essere fatto attraverso la giusta scelta del colore dei fiori, il loro abbinamento con fiori diversi o elementi decorativi e con la forma che ha il bouquet della sposa.

I fiori sono belli, ma senza esagerare. Nella scelta del bouquet bisogna tenere conto del giusto bilanciamento, senza caricare troppo il mazzo di fiori, che potrebbe in quel modo risultare pacchiano.

Nel caso di peonie e ortensie, i fiori naturali hanno delle dimensioni grandi che potrebbero non essere adeguate a una sposina minuta. Per questo il bouquet di fiori finti è una scelta eccellente: offre la possibilità di creare questi fiori nelle giuste dimensioni e proporzioni.

Come scegliere il miglior bouquet tenendo conto dell’abito e della silhouette

Come già detto in precedenza, il bouquet deve rispettare le giuste proporzioni: una sposa minuta non può avere un bouquet enorme e una sposa di corporatura grande nasconderebbe una composizione floreale troppo piccola.

Questo discorso vale anche per lo stile dell’abito: uno voluminoso si abbina con un bouquet di modeste dimensioni e viceversa.

I bouquet a cascata si rivelano i migliori per le spose esili ed alte con vestito ampio e corpetto stretto. Se invece si sceglie un abito con taglio lineare, i fiori dovranno avere una forma sferica.

Per le spose che adottano uno stile minimal, il bouquet migliore è quello a fascio. Mentre per il rito civile con abito da cerimonia elegante e generico, il bouquet classico sarà il migliore, sempre che non si voglia dare un tocco di originalità con il bouquet a forma di borsetta.

E sempre a proposito di originalità, si potrebbe decidere di stupire gli invitati con un bouquet Lego, allegro e simpatico.

Leave A Comment

Your email address will not be published.