Un paio di mesi fa è stato eletto il colore del 2018 ed eccomi qui a parlarvene… La novità è che non saranno più due come nel 2016, anno del rosa quarzo e dell’azzurro serenità e non guarderà più la vita con positività come il verde.

Ma è un tono completamente diverso, scaramantico, da non poter indossare in tutte le occasioni. E’ l’Ultraviolet il colore del lutto, dei cardinali, dei chiaroveggenti, dell’Avvento. Se ripercorro la mia adolescenza e i miei anni teatrali, era bandito, portava male, non poteva esistere, oggi invece il viola è il colore dell’anno. Ma diciamocela in modo schietto, non è un semplice viola ma una tonalità di ‘porpora violacea’, intensa, chiamata Ultra Violet (in codice: 18-3838). Che dite?

Sarà stato eletto per essere vero e proprio modo di intendere la vita oppure un invito ad osare o a riconsiderare i vecchi cliché?

Che dire? Siamo pronte a vederlo in giro per tutti i negozi, per le passerelle e per le strade? Amando e prediligendo i colori neutri a quelli più frizzanti ed egocentrici cercherò di osare ed indossare questo colore negli accessori e nei dettagli oppure nelle tonalità che più si avvicinano in quanto non lo sento proprio mio…

Ma mettiamocela tutta e proviamoci.

Oggi ho deciso di indossare un bellissimo abito color vinaccia o come tanti dicono burgundy ricoperto da una fantasia floreale di Foudesir. Non è un vero e proprio ultraviolet ma è ancora Gennaio, mi avvicinerò mese per mese, step by step, ve lo assicuro.

Ho sentito bene? Chi è Foudesir? E’ una realtà nata da un’azienda che grazie a più di quarant’anni di esperienza nel settore tessile ha sviluppato una straordinaria cura della sartoria classica artigianale e del confezionamento capi. Situata nella meravigliosa cornice di Valeggio sul Mincio e specializzata nel mondo del denim, del trattato, Foudesir è ideatrice e creatrice di proprie linee di collezioni, offrendo stili all’avanguardia, unici nel loro genere.

Qualche anno fa, mi avete vista indossare splendidi jeans con l’unicorno che ancora oggi indosso con stile e comodità, e sono orgogliosa che si sia ampliata creando abiti davvero unici con applicazioni, laser, stampe, lamine, ricerche sul tessuto. Ha sviluppato una propria linea fashion e di un proprio brand e chiunque desideri indossare la creatività stessa, lo stile casual-chic e adottare un total-look sceglierà sicuramente questo brand sinonimo di qualità e di moda.

L’Ultraviolet lo interpreto così con un raffinato  abito, un delizioso cappellino dallo stile minimal con il frontino della Cappelleria Palladio di Vicenza, un bellissimo secchiello di La Carrie Bag e un elegante stiletto dalla punta affusolata e dal tacco largo.

Che dite?

Lo approviamo?

Abito: Foudesir

Borsa: La Carrie Bag

Cappello:  Cappelleria Palladio di Vicenza 

Scarpa: Pas De Rouge

Orologio: Skagen

Foto di Vittoria Brondin

Leave A Comment

Your email address will not be published.

8 Responses to “Ultraviolet: il colore Pantone 2018”