Cosa faranno gli italiani questa Estate?
Milano, Roma e Rimini le prime città in Italia, Amsterdam e New York all’estero. Ma si cercano parecchio anche le spiagge.
Quali sono le mete più ricercate dagli italiani in quest’estate 2018 e quali sono le destinazioni più ambite? Il marketing software SEMrush ha realizzato uno studio per scoprire i luoghi “più desiderati” dagli italiani ed ha scoperto che tra le mete italiane dove le persone vanno a caccia di alberghi le prime quindici sono Milano, Roma, Rimini, Riccione, Firenze, Venezia, Napoli, Ischia, Verona, Capri, Sorrento, Gallipoli, Catania, Matera e Salento.
Per quanto riguarda invece l’estero, la città numero uno tra le destinazioni di viaggio straniere sono Amsterdam, seguita da New York, Madrid e Budapest.
Circa 10 mila persone al mese vanno alla ricerca di case vacanze in Sardegna e Salento. Tra le spiagge più ambite ci sono Spiaggia dei Conigli e Spiaggia del Principe. Nella top-5 si trovano anche Spiaggia di Sansone, la Spiaggia Rosa ed una località che sta tornando in auge come negli anni sessanta è l’Argentario.
Avete detto l’Argentario?
Ci sono stata proprio qualche settimana fa e vi posso dire semplicemente che è un’autentica meraviglia.

Ho trascorso alcuni giorni nel meraviglioso Hotel Torre di Cala Piccola all’Argentario e vi posso dire che è un tesoro immerso nella Natura.  Sulla punta estrema dell’Argentario, a picco sul mare e di fronte alle Isole del Giglio e di Giannutri, è un hotel con una storia ed una personalità uniche. Un panorama straordinario, a 360 gradi sul mare dell’Argentario, capace di incantare i sensi e di ipnotizzare la mente, lo stesso paesaggio che conquistò Liz Taylor e Richard Burton negli anni ’60 e che oggi conquisterà sicuramente anche voi.

Ma ora torniamo a noi…

 

Cosa vedere in questa località?

1) LE INCANTEVOLI SPIAGGE

Ho scelto l’Argentario soprattutto per il suo mare.
I due tomboli della Giannella e della Feniglia, che delimitano la Laguna di Orbetello rispettivamente a nord e a sud e la separano dal mare, sono due spiagge sabbiose, con stabilimenti comodi  per gli spostamenti delle famiglie.
Uscendo da Porto Santo Stefano e seguendo per la strada Panoramica, vedrete le calette aprirsi una ad una sotto di voi: bellissima la Cala Grande, che si riconosce molto bene per il gran numero di barche che vi ormeggiano davanti  E Cala Piccola,  luogo magico cui si accede   seguendo le indicazioni per l’omonimo hotel. La strada è comoda e asfaltata e quindi alla portata di tutti.


Molto più impegnativa è quella che porta a Cala del Gesso, all’altezza del km 5,9 della Panoramica. Dalla parte di Porto Ercole, superato il paese e sempre sulla Panormanica si trova la Spiaggia Lunga.

2) PORTO ERCOLE VECCHIA -Posto sul lato meridionale del promontorio, è un suggestivo borgo marinaro che è stato a lungo sotto il dominio spagnolo. Qui ha trovato la morte uno dei miei artisti del cuore, Michelangelo Merisi da Caravaggio. La parte nuova si incontra in basso appena si arriva ed è un noto porto turistico con bar e ristoranti, ma a me incanta molto di più il vecchio nucleo abitativo, che si raggiunge proseguendo lungo la strada e si apre dentro le mura ai piedi della fortezza spagnola.

 

3) PORTO SANTO STEFANO – Sede del Comune di Monte Argentario e del porto da dove partono le imbarcazioni per le isole del Giglio e di Giannutri, è l’altro borgo marinaro del promontorio e vale la pena di sostare per una visita e  per una passeggiata lungomare accompagnata da un aperitivo al tramonto.

4) ORBETELLO: LA LAGUNA – Zona umida di importanza internazionale per la sua grandissima biodiversità, anche grazie al fatto che si trova lungo le rotte degli uccelli migratori. Nelle sue  distese d’acqua si possono ammirare i fenicotteri, l’airone bianco, quello cenerino, il falco pescatore.

5) I FORTI SPAGNOLI – Parte dello Stato dei Presìdi fondato dalla corona di Spagna nella metà del 1500, l’Argentario conserva ancora oggi molte fortezze costruite proprio dagli spagnoli come strutture di difesa e avvistamento e che quindi offrono una superba vista sul mare. A Porto Ercole consigliamo la Rocca Spagnola, iniziata già nel Medioevo e poi rafforzata dagli spagnoli visitabile gratuitamente e  Forte Stella, che si raggiunge percorrendo la strada Panoramica e seguendo le facili indicazioni.

6) UN TREKKING ATTRAVERSO IL PARCO DELLA MAREMMA – Situato tra i comuni di Grosseto, Talamone e Magliano in Toscana, vi si accede dal Centro Visite di Alberese con un comodo traferimento in autobus. Dal punto in cui si scende dal mezzo si dipanano degli splendidi sentieri tra la profumata macchia mediterranea che, tra alti lecci e maestosi olivi, conducono all’Abbazia di San Rabano, alle torri antisaracene, alla meravigliosa Cala di Forno e alla spiaggia del Parco, per  un intermezzo di relax dopo aver camminato nella lussureggiante vegetazione.

7) UN’ESCURSIONE ALL’ISOLA DEL GIGLIO – L’ultima meta meriterebbe una vacanza a parte: il Giglio è un’isola meravigliosa, circondata da un mare splendido dalle incantevoli tonalità  turchesi e impreziosita dai suoi borghi di Giglio Porto, Giglio Castello e Campese.

Cosa ne pensate di trascorrere la vostra prossima vacanza al Monte Argentario soggiornando nel bellissimo e confortevole Hotel Torre di Cala Piccola?

Vi abbraccio.

Leave A Comment

Your email address will not be published.