Nell’Hotel Torre di Cala Piccola si respira un’atmosfera surreale, magica, a dir poco unica, è un luogo incantato attorniato da un panorama  magnifico. Sembra di immergersi in una nuova realtà fatta di emozioni e sensazioni da gustare ad occhi aperti.

L’ Hotel Torre di Cala Piccola unico al mondo perché sorge sulla punta estrema dell’Argentario a picco sul mare di fronte all’Isola del Giglio e di Giannutri, con un panorama a 360 gradi sui flutti. Ho avuto l’onore di visitarlo durante il Solstizio d’Estate per dare il benvenuto alla stagione più attesa dell’anno.

Ho ascoltato con estremo interesse il racconto  di  Cinzia Fanciulli, l’executive professional manager, che mi ha narrato nei dettagli  la storia dell’Hotel nato sul Monte dell’Argentario negli anni ’60. Ammodernato negli anni ’80 Cinzia racconta con grande entusiasmo l’identità del luogo data dalla qualità del mare, dalla tranquillità che emana e dalla sicurezza che regala ai propri clienti.

E’ un Hotel attento alle particolari esigenze del pubblico, dati i criteri di sostenibilità ambientale. Con la piscina a sfioro sul mare, le camere eleganti e curate nei minimi dettagli, le gustose proposte dello chef Francesco Carrieri, l’Hotel regala continue emozioni uniche da vivere in coppia o in famiglia.

Ho  amato il tramonto indimenticabile, i profumi mediterranei nell’aria e i continui panorami offerti dalla vista del mare ed anche le prelibatezze dello chef Francesco Carrieri che per ogni piatto si ispira alla bellezza dei colori del mondo che lo circonda. Ha collaborato con grandi chef a livello nazionale dopo il diploma, Carrieri ha affinato la sua preparazione in corsi di specializzazione tenuti da grandi maestri della gastronomia internazionale. Quindi, una vita professionale divisa tra mare e montagna: a lavorato al Golf Hotel all’Argentario e alla Posta Vecchia Relais&Châteaux a Palo, sulla costa laziale, al Grand Hotel Savoia a Cortina e all’Hotel Hermitage Relais&Châteaux a Cervinia. Ambizioso e testardo, è anche uno che sa ascoltare e dà molta importanza al team.

La sua nuova mission all’Hotel Torre di Cala Piccola è di rendere felici i clienti con ingredienti di primissima scelta, cucina sana oltre che buona e una carta sempre diversa che incoraggia la scoperta e la sperimentazione. Per usare per quanto è possibile prodotti locali a km 0, Carrieri ha creato subito un circuito di fornitori locali che garantiscono qualità e freschezza.

Il suo piatto signature? La zuppa di pesce toscana “Il caldaro Torre d’Argento”, dal nome del ristorante di Torre di Cala Piccola, che prevede scampi, gamberi, calamari, cozze, vongole seppie, polpo e altro pescato del giorno. È un piatto di antica tradizione, tipico dei pescatori dell’Argentario, che lo preparavano e mangiavano in navigazione durante la cala delle reti. Prende il nome dalla grossa pentola nella quale si cucinava al momento, spesso direttamente sugli scogli, il pescato fresco di giornata. In casa si fanno paste fresche ripiene, pane, pasticceria, gelati, sorbetti. C’è anche un orticello con le erbe officinali.

La carta presenta molti piatti interessanti, tra cui:

Antipasti: Tartare di pesce del giorno con perle di tartufo nero, miglio, verdurine e gelée di olio vanigliato oppure Crocchetta di ribollita toscana con cuore di ombrina e salsa alla rucola.

Primi: Pici al farro con gamberi e pomodorini su crema di broccoli oppure Fusilli trafilati al bronzo con salsa affumicata di pancetta, ricotta e pomodori.

Secondi: Tronchetto di dentice al vapore controllato su radicchio marinato e patate allo zafferano, salsa al miele e cannella oppure Spallotto di maialino cotto a bassa temperatura su millefoglie di patate e salsa al timo.

Dessert: Cheesecake al ciccolato, sorbetto al lampone e biscotto croccante alla nocciola; Zuppetta di frutti rossi e vegetali con raviolini di rapa rossa e zenzero, adatta sia ai vegani come ai celiaci.

Vi lascio qualche immagine dei piatti più buoni che ho avuto la fortuna e l’onore di assaggiare.

Cosa ne dite di andare a scoprirlo?

Per informazioni cliccate qui.

Leave A Comment

Your email address will not be published.

2 Responses to “Hotel Torre di Cala Piccola a Porto Santo Stefano”