Come ben sapete sono alle prese con il restauro di casa  e sono davvero tante le cose da scegliere. Con un Febbraio completamente in giro per il mondo, è arrivato un Marzo ricco di scelte. A chi mi sto affidando a tutto per tutto come aiuto-consigliera-psicologa della casa-amica-arredatrice?

A Eleonora Giuccioli, home planner di Home is Where perfetta per organizzare il cantiere durante una ristrutturazione di casa.

Mi sta insegnando tantissime cose che ho pensato di condividere con voi o con tutti colori che si stanno impegnando in questa grande avventura.

Allora andiamo per ordine:

La prima cosa fondamentale è… Calma e sangue freddo.

Seconda cosa: fare ordine mentale e darsi una scaletta di priorità. Nel far casa infatti è capire le proprie necessità, i vincoli strutturali e procedere con la suddivisione interna. Una volta compreso si può poter procedere con l’impianto idrico, elettrico, termico e con gli infissi.

Terza cosa: vanno scelte le componentistiche del bagno che influenzano l’impianto, le luci, soprattutto se sono presenti faretti incassati e contemporaneamente si procede con la scelta del pavimento e dei rivestimenti.

Quarta cosa: solitamente dopo che si è creato il contenitore della casa, con questi elementi si può proseguire con la scelta delle porte interne e della cucina.

Quinta cosa: alla fine arriva la parte dedicata alla scelta di ogni singolo arredo e dei complementi.

Parlando con Eleonora Giuccioli ho capito quanto sia difficile comprendere quanto sia fondamentale fare in modo che tutto ciò che scegliamo e che vogliamo inserire in casa sia detto e recepito da tutti coloro che seguono i lavori per evitare imprevisti di ogni tipo. Lei, lavorando da anni come arredatrice mi sta dando dei consigli davvero utili… Prima di tutti non andare in giro sempre con mille carte e mille fogli avendo tutto a portata di smartphone o di pc.

Come?

Con Home is Where…

Guardate qui…

Sto compilando passo passo tutto il contenitore della mia casa…

Gli ambienti

L’impianto idraulico, l’impianto elettrico, i pavimenti, le porte interne ed esterne…

Leave A Comment

Your email address will not be published.

1 Responses to “Come organizzare il cantiere durante una ristrutturazione”