E’ arrivata l’ora di partire.
Ma da dove?
Devo chiedere ad Eleonora Giuccioli ideatrice di Home is Where come iniziare a decifrare la mia lista della spesa per la mia casa. Eleonora la vorrei definire la mia “home planner” o “house planner” o semplicemente “tu Angelica che sei organizzata al secondo, ti do una mano io a sistemare la tua agenda per tutti i lavori da fare per casa tua…”
Non male, eh?
La prima domanda che mi ha fatto è stata: “Di che stile vuoi la tua casa?”
Da brava architetto amante dello stile razionalista, di Mies van Der Rohe e di Le Corbusier, non avrei potuto non amare il bianco. Chi ha detto che le caratteristiche di uno stile d’arredo, devono rispecchiare almeno in parte la personalità di chi lo sceglie, forse ha proprio ragione in quanto io che adoro lo stile d’arredo minimal amo l’ordine, ho un carattere pragmatico e risoluto e il mio stilista preferito è  Giorgio Armani, dallo stile inconfondibile e fautore di  quell’eleganza sobria che sa ridurre ogni problema il più possibile all’essenziale, al minimo.

Ma ritorniamo all’architettura anzi alla mia casa…
Quindi le cose da fare saranno davvero tante, imprese da contattare, materiali da scegliere, colori da abbinare..
Per ora ho solo l’idea di base: i materiali per lo più innovativi per rivestimenti, superfici e arredo, forme lineari e semplici, colori sobri o per lo più neutri, l’estrema funzionalità, spazi per lo più liberi, integrazione massima con sistemi tecnologici, elettrodomestici e innovazione, presenza minima di decori ton sur ton domineranno la mia casa…
Per il resto cara Eleonora di Home is Where,
aiutami tu!
 

 

 

 

Leave A Comment

Your email address will not be published.

2 Responses to “Lo stile minimalista per casa mia”