Search

Arredamento del bagno: dai mobili ai sanitari per uno stile unico

Una stanza senza mobili è come un corpo senza la sua anima, per questo motivo l’arredamento bagno non va sottovalutato, come spesso invece accade. La ragione per cui alcune volte si dedica poca attenzione a questa parte della casa è l’erronea convinzione che sia uno spreco di tempo abbellirla, quando invece è fondamentale mostrare come vi sia una continuità tra questa zona e il resto della dimora, anche perché entrare in un luogo curato crea in chi lo guarda una sensazione di benessere e accoglienza. Sicuramente uno spazio profumato e piacevole alla vista fa tutta un’altra impressione rispetto a un ambiente lasciato quasi completamente a se stesso, anche perché il bagno è una stanza che ai giorni nostri ha assunto una centralità non indifferente all’interno della casa, visto come spazio privato e personale.

Le ambientazioni bagni sono il primo passo per decidere quali pezzi d’arredo meglio si adatteranno a esse: sicuramente in una stanza ampia si avrà la possibilità di inserire mobili capienti, ma anche in un ambiente piccolo è possibile tenere in ordine gli oggetti grazie a dei pezzi creati ad hoc considerando lo spazio a disposizione. 

Lo stile dei sanitari 

Prima ancora dei mobili, bisogna pensare ai sanitari: nel caso dei bagni moderni questo passaggio comincia con lo studio degli impianti da parte di un idraulico che saprà indicare le posizioni in cui si potranno montare gli elementi principali del bagno, i quali dovranno armonizzarsi con le piastrelle e il colore dei muri. Tra le tipologie più diffuse di sanitari troviamo quelli da appoggio a terra che, come dice la parola, sono ancorati al pavimento tramite una base che li collega allo scarico. Si tratta del modello maggiormente reperibile ed economico sul mercato, mentre quello più “in” è senza dubbio rappresentato dai sanitari sospesi, i quali sono anche più semplici da pulire essendo sprovvisti della parte inferiore. Tuttavia questa categoria può essere installata solo se lo scarico è a parete e purché le staffe in acciaio che li sorreggono sia fissata con attenzione al muro. 

I colori dei sanitari cominciano a discostarsi dal classico bianco, per puntare verso stili che si confanno alle esigenze e alla personalità di ciascuno, che vanno dal moderno al retrò chic, dove vanno per la maggiore lavelli in marmo appoggiati ai mobiletti. 

Come scegliere i mobili per il bagno

A seconda dello spazio a disposizione si sceglieranno i mobili bagno di design più consoni  anche alla personalità di chi lo usa: chi è riservato punta alla mobilia con cassetti per nascondere gli accessori adibiti alla cura per il corpo, mentre per chi non ha alcun problema a mettere in mostra gli oggetti che usa quotidianamente esistono delle soluzioni prive di porte e cassetti che li lasciano in vista, facendoli diventare un tutt’uno con l’ambiente circostante, senza che risulti disordinato. 

I mobili d’appoggio sono adatti agli ambienti ampi, arrivano fino a terra e sono caratterizzati da una struttura robusta. Consentono di avere un arredo bagno completo e funzionale, a differenza dei mobili da bagno sospesi, i quali però risultano più semplici da pulire e si collocano alla perfezione nei locali di piccole dimensioni, così come i mobili salva-spazio.  

Nell’ambiente bagno si verificheranno frequentemente schizzi d’acqua, i quali potranno intaccare la mobilia. Per questo motivo bisognerà scegliere con attenzione i materiali di cui saranno composti: il legno è molto pregiato, ideale per arredare i bagni classici ed estremamente resistente agli ambienti umidi se proviene dai paesi esotici, altrimenti se si vorrà optare per legni resinosi è meglio applicare uno strato di olio per far sì che i mobili rimangano protetti.  

Nei bagni moderni l’MDF si presta alla perfezione come materiale per realizzare la mobilia, soprattutto se viene laccato, mentre il laminato è estremamente resistente e in grado di tollerare le sollecitazioni.  

I colori più in voga per il bagno

Gli accostamenti cromatici sono fondamentali in qualunque ambiente della casa, perché sono in grado di donare una sensazione di armonia e di benessere. I colori possono contribuire a far provare relax a chi usufruisce della zona bagno. Il bianco e il grigio sono le tonalità must per chi predilige un gusto classico, anche se si stanno diffondendo anche colori più accesi con cui vengono tinti alcuni elementi di questo spazio, come l’arredamento: è possibile infatti trovare mobili bagno rossi che danno un tocco di vitalità all’ambiente. Decisamente più eleganti sono le cromature pastello, come l’azzurro o il lilla, le quali si accostano alla perfezione con i bagni moderni, mentre il legno è un materiale intercambiabile che può essere utilizzato sia se si vuole ricreare una zona in stile retrò, che per decorare gli ambienti più moderni. 

Certe nuance hanno anche l’obiettivo di far apparire il bagno meno piccolo: i colori chiari aiutano a far percepire lo spazio come più ampio, mentre giocare con le superfici brillanti consente di far sembrare lo la stanza ancora più profonda

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Angelichic © Copyright 2019. All rights reserved.
Close