Mi sono sempre piaciuti gli animali ma non li amavo come ora… Purtroppo cinque anni fa  ho scoperto che  i miei occhi rossi e lacrimanti erano causati dal loro pelo e così  li ho tenuti sempre a distanza di sicurezza per non star male…

Poi è cambiato tutto…

Sei arrivato un anno fa,

avevi sei mesi,

eri piccolo, solo ed indifeso di fronte alla mia porta di casa,

eri tra le braccia di mio fratello ed  appena ti ho visto ti ho chiuso la porta in faccia.

Non ero pronta ad accoglierti, non mi sentivo adatta alla situazione e soprattutto non sapevo come comportarmi con te.

Poi ho riaperto la porta e ti guardavo…

Quando sei entrato in casa ti tremavano le gambe, facevi tre gradini, poi mi guardavi ed indietreggiavi trovando riparo nel sottoscala. Era l’unico luogo dove ti sentivi davvero al sicuro.

Sei rimasto lì per quindici giorni, solo e triste, mostrandoci il tuo musetto solo quando sentivi la parola “pappa”…

Poi ho iniziato a farti una carezza, due, tre… Cominciavo a chiamarti, a nominare il tuo nome, “Giotto”… E ti giravi con quei bellissimi occhi colore del cielo…

Piano piano stavi diventando mio!

Eri il mio Giotto!

Ammetto che quando mi dicevano “se non hai un animale non puoi capire quanto sia importante il legame” alzavo gli occhi, non ci credevo fino in fondo, pensavo fosse una gran baggianata…

Ora tutto è molto cambiato e  posso dire che faccio delle scene davvero infantili, ma belle e tremendamente vere!Ti domando una cosa e mi rispondo da sola, se ho dieci minuti di tempo ti porto a correre nel campo vicino a casa, se ti sento bussare alla porta, corro subito ad aprirti. Quando sono fuori città e sento la mia famiglia, la prima domanda è “come sta Giotto”? Quando sono al supermercato corro subito con il carrello al reparto “pet” e quando ti vedo ti abbraccio e ti bacio in continuazione…

E’ vero, ogni tanto i miei occhi lacrimano ancora, l’allergia non è passata del tutto, ma quando c’è l’amore vero e disinteressato passa tutto, credetemi.

Se vi sentite svuotati, privi di emozioni in questo periodo della vostra vita, pensate di prendere un cane e prendervi cura di lui. E’ la più bella forma di beneficenza che si possa fare nei confronti della vita e vi riempirà di tanto, tantissimo AMORE il cuore ogni giorno di più. Gli animali danno un AMORE infinito, sanno dare solo AMORE, dovremmo imparare da loro!

Ed ora due parole a te, Giotto…

Tu non sei un cane qualsiasi, sei il mio Giotto, tutto l’amore che ho, te lo darò sempre!

Grazie per esserci e…

Auguri per il tuo anno e mezzo e per il tuo anno con noi!

Grazie a Kik, ho reso il tuo giorno splendido con ciotole, giochi, croccantini e pupazzi!

Un bacione grande sul tuo bellissimo nasone!!!

 

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Kik Italia

Total look: Mes Demoiselle

Scarpa: Deichmann Italia

Cappello: Cappelleria Palladio

Borsa: Le Carrie

Foto di Vittoria Brondin

Leave A Comment

Your email address will not be published.