A chi di voi non è mai capitato di curiosare nel portagioie della nonna?
Sicuramente avete già attinto a questa fonte più volte, soprattutto in un biennio 2015/2016 che vede, tra le tendenze principali, il vintage.
A volte però, sono dei veri e propri tesori quelli che si riescono a scovare: i gioielli antichi, croce e delizia di tutte noi donne.
Questi accessori ci affascinano per la loro storia, per il loro carattere e per il fatto di essere, molto spesso, dei pezzi unici.
L’altra faccia della medaglia è che, essendo accessori così particolari, si finisce troppo frequentemente per riabbandonarli dove li abbiamo presi: ci crucciamo infatti per come abbinarli, in quale occasione indossarli e come farlo per valorizzarli al meglio.
Molto spesso, però, la paura di sembrare demodé è solo nella nostra testa perché questi bijoux possono essere più attuali che mai, se sfoggiati con qualche semplice accortezza.

Per dimostrarvelo ho scelto una rassegna di gioielli antichi, che faranno cambiare idea anche alle più scettiche!
Iniziamo con un bracciale in oro, dato che quest’annata vede il metallo giallo farla da padrone.

bracciale-antico

La sua particolarità sono gli ovali ornati da un pregevolissimo micro mosaico su entrambi i lati.
Lo direste che si tratta di una manifattura del ‘700?
Con una canotta bianca e un po’ di abbronzatura, tutti gli sguardi saranno rivolti verso questo bracciale!

Che dire invece di questi punzoni francesi in oro? Si tratta di accessori del XVIII secolo con al centro un bouquet floreale realizzato a mosaico.
spilla-micromosaico

Le fantasie fiorate, poi, sono uno dei must della primavera!
Dite addio ai pins (che fanno troppo punk) e abbinateli o a un tailleur in stile bon ton, un classico che non tramonta mai.
Se volete osare, invece, applicate queste spille a un altro trend del momento, i jeans strappati, per trasformarvi in eccentriche regine metropolitane.

Se preferite dei gioielli che luccichino, questo pendente del secolo scorso vi farà impazzire.

pendente-oro-e-argento
Da portare con una collana dal filo lungo, darà un tocco di classe anche a un abbigliamento più casual, basta che non esageriate coi colori e ne indossiate di neutri.
Solo così, infatti, potrà risaltare al meglio il suo centro: un uccellino realizzato a incisione e sbalzato, che porta diamanti, rubini e smeraldi al posto delle piume.
Inutile precisare che, viste le pietre e la vistosità, si tratta di un gioiello da sera.

Sempre restando in tema ciondoli, questo in oro con mosaico e piccoli diamanti a me è piaciuto tantissimo.
Con una maglia chiara e un jeans stretto, mi sembra proprio il bijou perfetto da indossare quanto vi sentite romantiche.

ciondolo

Chi i gioielli preferisce portarli al dito più che al collo, invece, non potrà non accettare qualsiasi proposta se a farla è un uomo che apre la scatolina e vi mostra un anello del genere.
Si tratta di un accessorio in oro, con elementi a cupola e con spole in turchese naturale.

antico-bracciale-turchese

Vi sembra una manifattura dell’800? Probabilmente, se non ve lo avessi detto, avreste pensato a un anello adatto per tutte le estati e per tutti gli stili! Gioielli antichi di questo genere si possono trovare ad esempio nelle case d’asta, come la Minerva Auctions di Roma, nelle vendite organizzate dal dipartimento di Gioielli, Orologi, e Argenti. Tenendo d’occhio il catalogo perché si possono trovare occasioni estremamente interessanti!

Leave A Comment

Your email address will not be published.

14 Responses to “Gioielli antichi”