Caldo, salsedine, pioggia, vento, tinture, phon, cloro, smog, sbalzi di temperatura sono i maggiori responsabili dei capelli stressati e deboli. Quindi, in qualunque periodo dell’anno, è giusto prendersene cura. Ecco a voi la guida completa su come riparare al meglio i nostri capelli. Innanzitutto prendete nota dei seguenti ingredienti:

  1. Miele
  2. Olio di oliva
  3. Olio di jojoba (oppure alla mandorla o al cocco)
  4. Uovo
  5. Semi di lino
  6. Aceto di mele
  7. Yogurt
  8. Fogli di alluminio (o cuffia da doccia) per avvolgere i capelli

Nei mesi caldi i vostri capelli si spezzano sono secchi a causa della prolungata esposizione al sole e volete a tutti i costi ammorbidirli? Preparate un impacco a base di miele. Per questa preparazione non bisogna far altro che mischiarne due cucchiai di miele ad altri tre di olio di oliva. Applicate il composto sui capelli stressati, ancora asciutti. Un valida alternativa? Lo yogurt da applicare sulla chioma per circa mezz’oretta. Dopodiché risciacquate normalmente i capelli con del normalissimo shampoo.

landscape-1473968525-tendenze-capelli-primavera-estate-2017

Durante i mesi freddi invece preparate una maschera idratante e aggiungete l’olio di oliva, ricco di proprietà benefiche. Per la preparazione, versatene in una ciotola due cucchiai ed altri due di semi di lino. Aggiungere un tuorlo d’uovo e mescolate fino ad ottenere una massa omogenea. Spalmate il composto uniformemente e fermate i capelli con della carta d’alluminio. Tempo di posa? Venti minuti. Poi risciacquate.

1473967553-1473775262-gettyimages-602343760

1473967585-1473685788-victoria-beckham-hair-trend-ss17

1473967566-1473779257-rebel-prom-hair-philip-lim

 

Oggi concentriamoci sul post-Estate: tutte noi sappiamo perfettamente che il sole, la salsedine e il cloro tendono inevitabilmente a rovinare non solo la nostra pelle, ma anche i nostri capelli, rendendoli sfibrati, aridi, stopposi e opachi, pieni zeppi di doppie punte e dal colore a dir poco sbiadito. Ecco a voi semplici consigli da seguire:

1. Curate l’alimentazione: evitate i cibi grassi e preferire frutta e verdura ricche di nutrienti che rinvigoriscono i capelli fin dalla radice. Per la cura dei capelli è consigliatissima anche la frutta secca, quindi mandorle, noci e nocciole a volontà. Ottimi anche i cereali e qualche integratore alimentare specifico, utile per proteggere i capelli dall’interno.

2. Fate una capatina dal parrucchiere che, di fronte a una chioma rovinata, non ci penserà su due volte di dare una bella e sacrosanta spuntatina. Come consiglia anche la pagina di Testanera, la cura per capelli che si spezzano comprende infatti anche una regolare visita dal parrucchiere.

3. Lavate i vostri capelli con uno shampoo nutriente e delicato, ricorrendo anche all’uso di balsami dalle proprietà ristrutturanti e oli leggeri, senza trascurare l’importanza di una buona maschera nutriente ed elasticizzante da applicare sui capelli almeno una volta alla settimana. Lavate la testa solo ed esclusivamente con l’acqua tiepida, ed asciugate i capelli con l’asciugamano evitando accuratamente di strofinarli, usate il phon a una distanza di almeno 15 cm dal cuoio capelluto, moderate l’uso della piastra e pettinate delicatamente i capelli una volta asciutti, poiché l’umidità è facile causa di strappi.

Come tutti noi ben sappiamo abbiamo diverse tipologie di capello, di cuoio capelluto e di lunghezza quindi ognuno di noi avrà una problematica ben diversa.

Avete capelli sfibrati pieni di doppie punte? Utilizzate shampoo e balsami nutrienti e delicati agli estratti vegetali (olio di jojoba, burro di karité, germe di grano, ecc) che aiutano anche a limitare la caduta dei capelli tipica della stagione autunnale. È importante limitare l’uso di phon, piastra, cere e gel, utilizzare alcuni prodotti effetto luce e cominciare ad agire dall’interno assumendo alcuni integratori o della pappa reale per restituire luminosità alla chioma. Ricorrete poi ad impacchi. Prendete 5 cucchiai di miele e 3 di olio di oliva, mescolateli per bene e applicate la lozione sui capelli per mezz’ora, poi risciacquate accuratamente con acqua tiepida. Amalgamate un tuorlo d’uovo, un cucchiaio di olio di germe di grano, uno di aceto di mele, un altro di jojoba e 5 gocce di camomilla fino a ottenere un composto uniforme da applicare e lasciare in posa sui capelli per circa 30 minuti.

Avete capelli crespi e secchi?  Applicate poche gocce di olio d’oliva sulle punte così da ammorbidirle, di utilizzare maschere idratanti e nutrienti alle mandorle, al mango o al kiwi al posto del balsamo almeno due volte alla settimana e di scegliere uno shampoo a base di vitamine A ed E, utilissimo per rigenerare il cuoio capelluto.

Avete capelli grassi? Un po’ di borotalco sulle radici tra un lavaggio e l’altro sarà la cura perfetta oppure dei miracolosi impacchi di argilla bianca diluita con l’acqua. Un rimedio della nonna da seguire? Applicate l’aceto di mele sulla chioma per circa 20 minuti prima di risciacquare abbondantemente con acqua tiepida.

Infine se avete una chioma colorata bionda, lavatela per bene con la birra da risciacquare dopo 10 minuti, mentre per le more basterà far bollire per circa 15 minuti alcune foglie di acero, cui andranno aggiunti due cucchiai di aceto di mele. Poi mantenete in posa e risciacquate.

La mia guida si è conclusa, mi raccomando, seguite i miei preziosi consigli.

Spero di esservi stata utile,

un abbraccio.

Foto tratte da Gioia.it

Leave A Comment

Your email address will not be published.

2 Responses to “Come curare i capelli dopo l’Estate: ecco i rimedi naturali”