Chi soffre di problemi cutanei alla testa e ai capelli sa quanto possa essere frustrante e complesso trascinarseli dietro sia per una questione estetica, dato che il capello grasso appare spesso disordinato e “stopposo” alla vista, sia per una questione di salute, perché il prurito causato dall’eccesso di sebo nel cuoio capelluto può portarci a grattare quelle zone e a peggiorare di molto la situazione. Se anche voi soffrite di questa condizione, è il caso che sappiate che non siete gli unici: in Italia sono tantissimi gli individui costretti a combattere contro i capelli oleosi e grassi. Ecco perché oggi ci confronteremo sulle cause e sui possibili rimedi per i capelli unti e per il prurito.

pexels-photo-113042

Capelli grassi: quali sono le cause ed i sintomi?

La causa principale che porta alla grassezza del capello è il nostro organismo, nello specifico quel meccanismo che regola la produzione del sebo e che può dunque alterarsi, producendone una quantità eccessiva. È il problema comune a chiunque soffre di pelle grassa e che, se applicato al cuoio capelluto, finisce anche per diventare un fattore estetico debilitante. Questo perché i sintomi più comuni sono una chioma oleosa e sporca, che sembra voler dire agli altri che non curiamo la nostra igiene, quando invece è tutto il contrario. Insieme al prurito che può ovviamente degenerare in forfora: altro problema estetico molto sentito. Ma perché questo scompenso a livello di sebo? Le cause possono essere molte: dall’iperidrosi ai disturbi ormonali, passando per la cattiva digestione e anche per alcuni disturbi a livello alimentare.

Come curare i capelli grassi?

La condizione che vede diventare i capelli oleosi e grassi può essere curata, perché non si tratta di una patologia particolarmente seria o impegnativa, nonostante le conseguenze estetiche ed il fastidio siano tutt’altro che marginali. Ma come si può intervenire? Innanzitutto dedicando grande attenzione al loro lavaggio, dunque utilizzando uno shampoo delicato per la cute sensibile, che possa non aggredire il cuoio capelluto e peggiorare la suddetta problematica. Il vantaggio di questi detergenti specifici sta nel fatto che riescono ad intervenire sul disequilibrio lipidico della pelle, ristabilendone le difese naturali e solo con ingredienti presenti in natura. Infine, hanno anche un ottimo potere lenitivo, il che aiuta ad alleviare il costante prurito.

Capelli grassi: soluzioni naturali per porvi rimedio

Gli impacchi fai da te possono diventare un formidabile alleato per la lotta ai capelli grassi e unti, perché impiegano esclusivamente sostanze naturali, e perché aggiungono i nutrimenti necessari per far tornare in salute la nostra chioma: qualità che appartengono, ad esempio, agli impacchi casalinghi a base di menta e aceto, oppure al classico impacco al limone, disinfettante e lenitivo. Infine, attenzione alla dieta: l’alimentazione può essere la diretta responsabile del disequilibrio sebaceo. Meglio adottare uno stile alimentare a base di acidi grassi come l’Omega 3 e l’Omega 6 (presenti nei pesci, nella frutta secca e nelle alghe), insieme ai minerali come lo zinco, il rame ed il magnesio, che invece possono essere assunti grazie agli spinaci, al cavolfiore e ai crostacei.

 

Leave A Comment

Your email address will not be published.

2 Responses to “Capelli grassi e prurito del cuoio capelluto: cause e rimedi”